Mosto cotto

img_20160926_170951900

Uno dei frutti simbolo dell’autunno è sicuramente l’uva, con i suoi colori, e profumi. Dopo ogni vendemmia ciò che mi piace è poter bere un po’ di mosto appena spremuto, ma quest’anno ho deciso di usarlo anche in un modo diverso, ho preparato il Mosto Cotto o Saba.

img_20160927_184007027

Al termine della raccolta ho portato in casa un po’ di litri di mosto, ricavato solo dalla spremitura di uva nera biologica. Poi l’ho versato in una pentola e l’ho lasciato sobbollire per un po’ di ore, finché non si è ridotto ad un terzo. Durante la cottura la casa si riempie di un profumo meraviglioso. L’ho poi lasciato raffreddare per far depositare sul fondo le impurità, infine l’ho imbottigliato!

Che delizia!!

E’ ottimo sul gelato, le creme, su pane e burro, per glassare la carne oppure da solo, qualche sorso in un bicchiere … e ripensare all’autunno, ai suoi calori e ai suoi sapori.

Lascia un commento